Banda larga e regioni italiane: i cittadini di Asti contro il digital divide

Con il Progetto Mida il digital divide nel territorio della città piemontese verrà monitorato grazie agli sms dei cittadini

Banda larga e regioni italiane: i cittadini di Asti contro il digital divide

Monitoraggio Ict del Digital divide Astigiano: questo l’obiettivo di progetto Mida. I cittadini astigiani saranno in una prima fase invitati a mettersi in comunicazione con la Provincia di Asti, mentre nella seconda fase del progetto verranno chiamati a compilare un apposito questionario sul grado di utilizzo della rete e delle nuove tecnologie nel territorio provinciale.

Con un sms i cittadini che aderiranno all’iniziativa potranno inviare informazioni su posizione geografica della propria abitazione o luogo di interesse, tipologia della connessione (Adsl, Wi-Fi, mobilità o assenza di connettività), velocità di download e di upload della propria connessione.

“Lo slogan del progetto è partecipare per connettersi – spiega l’assessore ai servizi informativi Pier Franco Ferraris – I cittadini forniranno all’Ente informazioni preziose sul reale stato delle connessioni. Dati estremamente utili per la programmazione degli interventi sulla banda larga”.

L’appuntamento è per il 19 settembre, giorno di avvio ufficiale del progetto Mida. Sarà operativo apposito sito Internet con tutte le informazioni e le istruzioni per partecipare. Manifesti saranno affissi in tutte le scuole e nei Comuni astigiani. Partner di progetto sono la Regione Piemonte, l’Osservatorio Regionale ICT e la Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.

Fonte: Provincia di Asti

©Broadband4Italy 2013