Banda larga e regioni italiane: lo sviluppo nel Trentino

L'iniziativa NGN Trentino è un progetto regionale mirato all'azzeramento del digital divide

Banda larga e regioni italiane: lo sviluppo nel Trentino

È entrata in piena operatività Trentino Ngn, la società si occuperà di portare la fibra ottica nella provincia di Trento, connettendo il 60% delle unità immobiliari della provincia, vale a dire oltre 150.000 edifici, in ottemperanza a un progetto regionale che prevede l’eliminazione del digital divide entro la primavera del prossimo anno.

Le connessioni in fibra interesseranno anche le amministrazioni pubbliche, le università, gli istituti di ricerca e le imprese.

L’investimento complessivo destinato al progetto, su base decennale, è di 165 milioni di euro.

La società è detenuta dalla Provincia Autonoma di Trento, che ne ha la maggioranza e il controllo con il 52,2% delle quote. Telecom Italia, MC Link e La Finanziaria Trentina sono soci di minoranza con quote rispettivamente del 41,1%, dell’1,6 e del 5,2%.

Tra tre anni alla società verrà conferita anche la rete in rame, con l’obiettivo di favorire la migrazione da rame a fibre, mentre tra sei anni Telecom potrà esercitare il diritto di acquisizione delle quote detenute dalla Provincia.

Read more…

©Broadband4Italy 2013