Banda larga: la Banca europea per gli investimenti pronta a investire in Italia

Per il vice presidente Dario Scannapieco, la Digital Agenda ‘è una priorità’.

Banda larga: la Banca europea per gli investimenti pronta a investire in Italia

La Banca europea per gli investimenti conferma il proprio impegno verso l’infrastrutturazione italiana ed è pronta a fare la sua parte anche sul fronte della banda larga.

Lo ha ribadito il vice presidente Dario Scannapieco che, a margine di un convegno sulle infrastrutture organizzato a Milano da Bocconi e Goldman Sachs, ha affermato che “L’agenda digitale Ue è una nostra priorità”,sottolineando che ci sono stati contatti con Telecom Italia, “ma non nei dettagli”.

La BEI, ha aggiunto, è pronta a fare la sua parte e segue l’evolversi della situazione dell’Italia.

Ieri, l’ad di Telecom Italia Marco Patuano è intervenuto nuovamente sul tema della fibra ottica e del rapporto con la Cassa Depositi e Prestiti, diventata – attraverso il Fondo FSI - azionista di Metroweb, società controllata dal Fondo F2i di Vito Gamberale e che ha lanciato un progetto ‘parallelo’ a quello dell’incumbent, per la copertura in fibra ottica di 30 città.

Leggi l’articolo su Key4biz

©Broadband4Italy 2013