Banda larga nel mondo: il digital divide tra paesi ricchi e poveri

Secondo il Rapporto ITU sono circa 600 milioni gli utenti di banda larga fissa nel mondo

Banda larga nel mondo: il digital divide tra paesi ricchi e poveri

Nell’edizione 2012 del Rapporto ITU Trends in Telecommunication Reform, sottotitolato Smart Regulation for a Broadband World, è messo in evidenza il ruolo cruciale giocato dalle legislazioni nazionali per accelerare lo sviluppo della banda larga e incoraggiare lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi digitali.

Dal Report emerge che il numero di abbonati alla banda larga fissa è più che raddoppiato negli ultimi cinque anni, raggiungendo i 591 milioni all’inizio del 2012. Tuttavia persistono forti disparità tra Paesi sviluppati e Paesi in via di sviluppo.

Il tasso di penetrazione della banda larga fissa nei Paesi industrializzati, che è del 26%, è in forte contrasto con quello dei Paesi in via di sviluppo che raggiunge appena il 4,8%: l’accessibilità resta l’ostacolo maggiore soprattutto in Africa, dove l’accesso alla banda larga fissa costa in media tre volte le entrate mensili per abitante.

Read more…

©Broadband4Italy 2013