Banda larga nel mondo: Svezia al primo posto per utilizzo del web

Il primo Web Index rivela l'impatto della rete nel mondo stilando una classifica globale rilasciata dalla World Wide Web Foundation

Banda larga nel mondo: Svezia al primo posto per utilizzo del web

Svezia, Stati Uniti e Regno Unito sono le tre nazioni leader nell’utilizzo della Rete. Sei dei primi dieci paesi al mondo sono europei, tra questi manca però l‘Italia, che si posiziona al ventitreesimo posto.

Questa la classifica risultato del primo Web Index, studio promosso dalla World Wide Web Foundation di Tim Berners-Lee. Lo studio si basa sui dati raccolti negli ultimi quattro anni e misura una serie di fattori:  quantità degli utenti di Internet e delle connessioni,  qualità dell’offerta, capillarità della presenza di rete e relativa capacità di avere impatto sulla vita delle persone. L’indagine ha coinvolto 61 nazioni.

Secondo quanto riportato dal Web Index, gli alti prezzi della banda larga e la presenza di censura sono i più imponenti ostacoli alla diffusione totale del Web. In quasi il 30% dei paesi coperti dall’indagine sono presenti restrizioni nella possibilità di accesso ad alcuni siti, mentre circa la metà di essi sono soggetti a crescenti minacce alla libertà di stampa.

“Il Web è una conversazione globale. La crescente soppressione di libertà di parola, online e offline, rappresenta concretamente la più grande sfida al futuro del Web – afferma Tim Berners Lee -. L’alto costo della connettività sta impedendo a miliardi di persone di ottenere i diritti all’informazione e alla partecipazione”.

Ad oggi, l’accesso a Internet rimane un bene di lusso per gran parte dei Paesi.

Clicca qui per la classifica completa

 

 

©Broadband4Italy 2013